La storia dello Swing Italiano e la radio

ENTRA

(placeholder)
(placeholder)

Lo Swing in Italia nasce intorno al 1930 e comunque in concomitanza con l'avvento e la diffusione della Radio. All'inizio erano solo le famiglie più abbienti che potevano permettersi questo nuovo e costoso dispositivo.

Successivamente il regime ne comprende la potenza per uso propagandistico e così viene immesso sul mercato un apparecchio "la radio Rurale" ad un costo accettabile e alla portata di tutte le famiglie: inizia da qui una grande diffusione.

radio Rurale

Nascono cosi le "canzonette" che si distanziano totalmente dalla musica lirica e Napoletana. Hanno un ritmo sincopato, sono allegre e mettono addosso la voglia di ballare, di dondolare "SWING".

E' comunque uno swing edulcorato, ammorbidito dalla cultura Italiana, sia nelle armonie che nell'intenzione.

Lo swing Italiano non doveva comunque assomigliare troppo al vero Swing Americano: questo era infatti vietato in quegli anni.